Noi Donne Home La Nostra Storia Archivio Materiali Contatti

Ricerca nell'Archivio

Numero 30 del 1971

Le vacanze sono una questione di classe: molti lavoratori sono privati del diritto al riposo – anche le vacanze estive assumono il modello della catena di montaggio, indirizzando tutti verso lo stesso tipo di consumo – I giovani e l’estate

 

Cronaca e inchieste

“La sposa ha detto NI”: Mara Palvarini ha ricevuto la comunicazione di essere stata scelta per rappresentare l’Italia al concorso di Miss Universo a poche ore dal suo matrimonio: ha dunque scelto di celebrare comunque la messa e la festa, ma senza il vero rito nuziale. Articolo di Enzo Rava.

“Fai un figlio ma non dirlo”: ultimamente sono sempre di più le attrici che scelgono di negare l’avvio di una gravidanza in nome della loro privacy. Forse sarebbe più utile se, invece di mentire, facessero dichiarazioni schive ma veritiere, che possano davvero sfidare le convenzioni e i pettegolezzi. Articolo di Bruna Bellonzi. 

“Una catena di montaggio chiamata ferie”: ormai è la logica della produzione e del profitto che detta le modalità del nostro riposo. Quando in estate i lavoratori si allontanano dalle fabbriche finisco per riprodurre i meccanismi della catena di montaggio anche in vacanza, riversandosi tutti negli stessi posti agli stessi orari. Articolo di Giuliana Dal Pozzo. “I diritti del corpo”: a guidare le scelte sulle vacanze non dovrebbe essere il portafoglio ma la salute.

“Le ferie? E che sono?”: intervista a un gruppo di braccianti della provincia di Ravenna che non conosco ferie, soprattutto considerando che è proprio l’estate il momento in cui lavorano di più. Il riposo è dunque uno degli obiettivi principali della loro lotta. Intervista a cura di Antonietta Marzocchi della Sezione Soci di Bologna.

“Il turismo ha anche il loro volto”: lo sciopero del personale alberghiero ha causato disagi a moltissimi turisti ma ha permesso finalmente a questi lavoratori di ottenere un salario fisso. Articolo di Giorgio Lauzi.

“La vacanza di chi è sempre in vacanza”: le vacanze delle signore borghesi che trascorrono a vita tra una località turistica e l’altra, tornando in città solo per eventi e galà. Con le vignette di Giuliana Serrano.

“I pendolari del riposo”: chi non può permettersi una vera vacanza e si reca al mare solo di domenica, andando incontro però ad altre ore di fatica, dalle code in macchina alla confusione in spiaggia, dalla mancanza di spazio nei parcheggi e nei bar fino all’inquinamento che si respira in strada. Articolo di Mario Ugazzi.

“Spieggia libera, ultima spiaggia”: la spiaggia libera, se organizzata in modo adeguato dagli Enti Locali, è un modo non privatistico di garantire il diritto di accesso al mare. Articolo di Rino Funari.

“Il sole è un servizio”: a Reggio Emilia le vacanze dei bambini sono state organizzate dal Comune con la collaborazione di amministratori, genitori e specialisti, al fine di garantire ai più piccoli la possibilità di passare l’estate all’aria aperta, diminuendo le fatiche di molte famiglie. Articolo di Mara Pellegrino.

“Esiste anche il mammismo estivo”: durante le vacanze molte madri apprensive fanno fatica ad allontanarsi dai figli, che invece gioverebbero di un periodo di lontananza, imparando ad essere autonomi e indipendenti. Articolo di Simona Argentieri con le vignette di Giuliana Serrano.

“Come i giovani vivono la loro estate”: “Difficile anche il sacco a pelo”: anche le vacanze sono una questione di classe. Per i ragazzi e le ragazze di borgata le vacanze sono un sogno irraggiungibile, per cui l’unica possibilità resta la gita domenicale che alla fine si rivela piena di fatiche. Articolo di Roberto Rizzonico. “Impegno al posto dell’evasione”: l’impegno politico ha spinto un gruppo di studenti a passare la loro estate facendo il doposcuola ai bambini di Villaseta, un piccolo paese della Sicilia, per entrare in contatto con la realtà sociale del Sud Italia. Articolo di Renzo Cucco, Roberto Mastellini, Giancarlo Passarelli, Laura Salve. “Divertirsi al plurale”: la vacanza collettiva di un gruppo di operaie di Torino ha dimostrato che è possibile allontanarsi dal modello di vacanza aziendale organizzata dai datori di lavoro per esercitare controllo sui sottoposti. Articolo di Bruna Rossetto e Pina Berto.

Cinema e spettacolo

“La badessa di Castro”: dopo il riassunto della puntata precedente, un nuovo estratto del lungo racconto di Henry Stendhal. 8° puntata.

Rubriche

Donne nel mondo, a cura di Giulietta Ascoli: Francia: da anni il ministro dell’istruzione rifiuta di costruire scuole materne in base ai nuovi criteri pedagogici individuati dall’Associazione delle insegnanti di scuola materna francesi. Danimarca: le ragazze madri che vengono scoperte dalla polizia danese ad avere rapporti con uomini perdono il sussidio che lo Stato assegna loro per pagare casa. USA: la lotta degli indiani per riavere i territori che i soldati americani hanno usurpato durante il secolo scorso. Perugia: un convegno sulla mortalità infantile denuncia le dure condizioni in cui sono costrette a lavorare le madri, e che spesso le portano a partorire prematuramente. Francia: le operaie di una fabbrica della Lorena hanno vinto la loro battaglia dopo dodici giorni di occupazione.  
Persone e fatti: Francia: il clamoroso processo a Marie Guillen, imputata d’aver procurato l’aborto a molte donne francesi, in modo gratuito, per evitare che finissero in pericolo. Miami: il Tribunale ha autorizzato la signora Carmen Martinez ad avere una morte in pace e dignitosa, permettendole di cessare le cure dolorose che la tenevano in vita.
USA: verranno concesse nuove misure di sostegno agli istituti confessionali per evitare che chiudano e che i bambini che venivano loro affidati vengano assegnati alle scuole pubbliche a carico dello Stato. USA: dal 1972 circa 11 milioni e mezzo di americani, compresi tra i 18 e i 21 anni, potranno andare a votare per la prima volta. Roma: un uomo ha sparato a un ragazzo che aveva interrotto il suo sonno con il rumore del motorino. Italia: per acquistare una pistola calibro 6 non occorre il porto d’armi, basta esibire la carta d’identità. Firenze: si è conclusa con un’assoluzione l’accusa di istigazione a delinquere fatta nei confronti di don Mazzi e di altri dieci laici e religiosi. Persiceto: le operaie del maglificio Zoni sono scese in piazza per impedire la chiusura della fabbrica dopo la requisizione da parte del sindaco. Alla consegna del Bagatto d’oro, l’oscar delle pubblicità, il ministro delle partecipazioni statali Piccoli ha sottolineato che la pubblicità è un elemento fondamentale anche per la promozione culturale del paese.
Il volto della settimana: la strumentalizzazione della mela come strumento di sessualizzazione a fini commerciali.
I Libri, a cura di Ivana Musiani: “Di faccia e di profilo”, di Laura Rocca., “Le coppie” di John Updike.
I nostri dubbi, a cura dello psicologo Yorik: suocere e carburatori, a chi spetta decidere, fermarsi in tempo, non ci crede.  
Rubrica di salute riproduttiva, a cura del dottor Giovanni Lena.
Parliamone insieme: Giuliana Dal Pozzo risponde alle lettere delle lettrici.
La scuola a cura di Mirella Alloisio: centri di orientamento, scuola privata.
La salute a cura di Simona Argentieri: embolia, ingessatura e bellezza, l’impetigine dei bambini, dieta ma quale?.
La pagina dei bambini: fumetto “Il grande viaggio di Atomino”.
In cucina con Lisa Biondi: sei ricette con la carne tritata.  
Dall’A alla Z: i consigli della Prestige italiana: M come moquettes e tappeti, ossia: guerra alla polvere.
Moda: la lana in vacanza.  

 


Foto: Le vacanze sono una questione di classe: molti lavoratori sono privati del diritto al riposo – anche le vacanze estive assumono il modello della catena di montaggio, indirizzando tutti verso lo stesso tipo di consumo – I giovani e l’estate
PAGINA 1


©2017 - Noi Donne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004 - Privacy Policy