Noi Donne Home La Nostra Storia Archivio Contatti

Numero 13 del 1946

L'8 Marzo dopo la guerra

8 marzo 1946:Marisa Cinciari Rodano invita alla lotta e alla fratellanza delle donne. Aiuti infanzia: comitato pro Cassino e l'asilo dell'Udi a Colle Valdelsa. I pacchi ai bambini di San Sepolcro. Giornali murali: invito all'affissione e alla lettura, testo di Laura Ingrao. Analfabetismo a Bari: l'UDI e i corsi serali per le donne. Il risveglio della donna cinese, di Giuliana Nenni. Diamo la parola a.. proposte dai territori: Palermo, Pesaro, Trento, Forlì. Bolzano, Roma, Livorno. Elezioni amministrative: invito al voto di Rosetta Longo. In difesa delle lavoratrici in Toscana.


Foto: L'8 Marzo dopo la guerra
PAGINA 2
Cambia pagina:
123456

Testi pagina 2

INTENSIFICATE LA PROPAGANDA
FATE PARLARE I MURI !!!!!!

un giornale per ogni circolo, un giornale per ogni villaggio

di Laura Ingrao


Naturalmente non consigliamo, per carità, il moltiplicarsi all’infinito di numerose riviste
dell’UDI, condannate a priori a vita stentata e a lenta agonia per... esaurimento. Il giornale,
care amiche, che ogni nostro gruppo può fare, che ogni circolo
deve avere ambizione di metter su è più modestamente, il giornale murale. Troppo poco?
Non credo. Tutto sta ad aver.[idee chiare su quel che deve essere, su quel che vogliamo fare
sul giornale murale. Col giornale murale noi ci dobbiamo proporre anzitutto un
fine molto semplice: dar modo a tutte le persone che passano,
anche un po’ frettolose e distratte, per una determinata piazza,
crocicchio, via,di informarsi rapidamente sulla nostra attività,
quanto meno di sapere che esiste una nostra attività.
Esso tenderà a diventare la voce più sincera e viva di tutto
il rione, di tutto il villaggio a cui si rivolge, uno strumento
efficace per portare con rapida semplicità notizie, discussioni
iniziative a conoscenza di un gran numero di persone. Esso
ancora.. ma non vogliamo premettere troppe parole che pos-
sono sembrare di facile ottimismo; vediamo piuttosto insieme alla buona,
come si mette su un giornale murale.

Scelta del lungo d’affissione

Non fate morire l’iniziativa confinando il foglio in qualche
saletta interna di circolo, in attesa di altre sistemazioni. Studiate
invece, consigliandovi con molte molte donne, una ubicazione strategica:
un luogo frequentato, ma in cui sia possibile sostare; non vi sarà
difficile potervi sistemare una vostra vetrinetta, con il suo bel
titolo fisso magari verniciato in bei colori, ben visibile e attraente («La Voce delle Donne»...
oppure, Noi Donne»... oppure Le Donne di.. e per sottotitolo, « Giornale murale dell’ UDI" di..)
Non tenete il giornale esposto più di una settimana: la gente ?nisce coll’annoiarsi a veder
sempre la stessa roba e finisce col non guardar più.. anche quando si cambia.

Redazione

Non mettetevi in troppe e neppure in troppo poche, tre gior-
naliste responsabili saranno più che sufficienti.
Esse dovranno dividersi un po’ i compiti: ci sarà" la redat-
trice-capo, s’intende, che coordinerà il lavoro, la disegnatrice e
un’impaginatrice,la ricercatricedi fotografie, di ritagli di giorna-
li,di articoli...

Chi scrive il giornale murale?

"Nel mio circolo nessuno sa scrivere bene" Questa obiezio-
ne è molto facile per non fare il giornale, per rinunziare in partenza.
Ma il vostro giornale, amiche sarà tanto più bello quanto meno sarà
fatto da scrittrici." Cioè? Gli articoli devono essere
brevi brevissimi da potersi leggere stando in piedi, in pochi
minuti: e non devono essere generici, ma pieni di fatti.
La vita del circolo, con tutte le sue attività vi deve apparire
in cifre, in dati, in notizie chiare; e lo stesso dei problemi locali.
Occorre essere scrittrici per scrivere, per es "Le mamme
di... hanno chiesto alle autorità un’ assegnazione di zucchero per
i loro bambini;Le donne di...invitano la popolazione alla festa
danzante pro reduci“ o cose simili? O per scrivere una
parola di saluto in occasione di un congresso, di una confe-
renza, ecc... o per esprimere lo sdegno per un provvedimento
iniquo, il compiacimento per una
buona iniziativa?
E poi, più che scrivere bisogna saper leggere. Leggere e trascrivere:
la frase efficace che ci sembra più adatta, la notizia di
carattere nazionale che ci riguarda. e via dicendo. E poi chiedere collaborazione con
quello spirito di iniziativa di risorse che è proprio dell'UDI. Sarà la frase cordiale e ben
augurante che avrà scritto per noi il sindaco, il segretario della Camera del Lavoro
la dirigente a cui abbiamo scritto o la lettera curiosa che abbiamo ricevuto, o il pianto
della madre che ci chiede aiuto per il suo bambino, o il grazie della mamma che abbiamo aiutato.

Illustrazione e impaginazione

Siccome questo è un giornale che si legge in fretta e in piedi,
è evidente che la parte"presentazione "abbia un ’importanza preponderante.
Anche per ciò, niente paura. Se non c’è nessuna di voi che sappia disegnare,
illustrerete il vostro giornale con fotografie, con striscie colorate, con qualche
semplicissima decorazione nei titoii, nei capoversi, variando con un pò di gusto
i colori e le forme dei' caratteri. Incorniciare bene una fotografia,sottolineare una notizia,
incastrare bene un articolo tra un grafico evidente, un pupazzetto spiritoso,
una cartina geografica della vostra regione, alternare con
qualche estro, parole e immagini; ecco l’arte dell’impaginatrice;
che si farà più geniale e audace ad ogni numero. La varietà. deve esere il suo impe-
gno costante; la piacevole e intelligente varietà. Non si disdegni, perciò, la breve poesia,
la nota sulla moda, lo scherzo, la nota sportiva e tutto ciò che può
rendere vario il nostro «muro parlante».
Vi suggerisco qualche piccolo trucco per legare maggiormente ..
al giornale i suoi ambulanti lettori.
Destinate un angolo del giornale a notizie quotidiane: per esempio,
le novità annonarie, i prezzi di certi generi, l’orario di
conferenze, assemblee ecc.; e fate uno sforzo per aggiornarlo
regolarmente; ancora, attaccate accanto al giornale una cassettina
per la posta dei lettori... e rispondete poi brevemente, alle lettere che riceverete.

Ancora... ma aspetto di scrivere dell’altro quando potrò pubblicare i primi brillanti
esemplari dei nostri giornali murali popolari.
LAURA INGRAO































‘/






l

4‘039909030-0èooo-ò-ooo-od-ooba0.0.0.00?

"le ire [effere della nosfrav
sono intrecciate a

an?cipafo

v'î'w

dy0y0»0-009—0-010"'
b ' 74" "1 '1' ‘ . _n, >—
' >1 ' '- x.

11


©2017 - Noi Donne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004 - Privacy Policy